Traduzione / Espressioni essenziali


Corso vietnamita - Espressioni essenziali
Corso vietnamita - Espressioni essenziali
www.loecsen.com

Italiano Vietnamita
Buongiorno Chào Em
Buonasera Chào Em
Arriverderci Chào
A dopo Gặp lại sau
No Không
Per favore! Anh ơi !
Per favore Em ơi !
Grazie Cám ơn
Grazie mille Cám ơn nhiều
Grazie per il suo aiuto Cám ơn vì đã giúp đỡ
Prego Không có gì
Va bene Đồng ý
Quanto costa, per favore? Bao nhiêu tiền?
Mi scusi ! Xin lỗi
Non ho capito Tôi không hiểu
Ho capito Tôi hiểu rồi
Non so Tôi không biết
Vietato Bị cấm
Dov'è il bagno per favore ? Xin lỗi, nhà vệ sinh ở đâu?
Buon anno! Chúc mừng năm mới !
Buon compleanno! Chúc mừng sinh nhật !
Buone feste! Nghỉ lễ vui vẻ !
Congratulazioni! Chúc mừng !




Come fare a imparare il vietnamita da solo? Muovi i primi passi con un semplice corso online gratuito!

Abbiamo adottato un approccio oggettivo ed efficiente per imparare a parlare un linguaggio in maniera semplice e veloce: ti suggeriamo di iniziare memorizzando parole, frasi ed espressioni di uso comune che potrai usare nella vita di tutti i giorni e che ti saranno utili in viaggio.
Abituarsi a pronunciare le parole ad alta voce, i numeri, ad esempio, è un esercizio semplice che puoi mettere in pratica spesso e in ogni momento della giornata. E ti aiuterà ad abituarti alle sonorità della lingua che hai scelto, rendendola a te più familiare.
E una volta che le tue vacanze hanno avuto inizio, e ti trovi in Vietnam, sarai sorpreso da quanto ti sembrerà familiare e semplice da comprendere.
In più, utilizzare un dizionario tascabile è sempre utile, specialmente in viaggio. Ti consente di trovare la traduzione di nuove parole ed arricchire il tuo vocabolario.

Qui si parla della lingua utilizzata nella parte settentrionale del paese, anche se ogni tanto saranno presenti indicazioni sulla pronuncia tipica della parte meridionale del paese (che possiede un tono in meno ed un accento differente), il che ovviamente può essere un problema in una lingua tonale, rendendole a tratti profondamente differenti anche se il vocabolario di base è lo stesso. Pertanto, alcune parole del tutto innocue al nord possono trasformarsi in insulti molto gravi al sud, se pronunciate in maniera scorretta! Ne troverete alcuni esempi in questa guida alla conversazione.

La lingua vietnamita è relativamente semplice da imparare, dal momento che le parole sono invariabili e la grammatica molto semplice, senza coniugazioni, declinazioni, plurali irregolari o altre caratteristiche che in genere rappresentano un problema per gli studenti stranieri che si approcciano ad una nuova lingua. D'altro canto, però, la pronuncia di questa lingua può essere molto difficile da centrare all'inizio, a causa del suo carattere spiccatamente tonale, che include sei differenti toni a differenziare le parole, il che rende una pronuncia corretta cruciale per poter essere compresi.

Perché parlare vietnamita in viaggio?

Il piacere di scoprire una lingua tonale

L'accento utilizzato per pronunciare una determinata parola è importante tanto quanto la parola stessa. Questo tipo di vocalizzazione sulla parola serve a contestualizzarla. Se il cinese utilizza cinque toni, nel vietnamita ce ne sono addirittura sei! Imparare anche solo le basi di questa lingua è un'esperienza unica per gli amanti della linguistica, anche grazie alla sua melodiosità. Utilizzarla ti aiuterà a sviluppare l'orecchio, e ti consentirà di viaggiare indipendentemente attraverso tutto il paese.

Vacanze straordinarie in un paese ricco di meraviglie naturali e patrimonio culturale

Il Vietnam è una meta turistica particolarmente affascinante, grazie al suo clima tropicale, le sue lunghe coste e la ricchezza della sua cultura millenaria.

Fra le varie destinazioni che meritano di essere visitate abbiamo la Baia di Ha Long e il Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang, dichiarate Patrimonio Naturale Mondiale dall'UNESCO. Naturalmente, il paese offre anche altri splendidi paesaggi, come la Baia di Nha trang. Altre mete turistiche interessanti sono inoltre la città di Huế – sede della città imperialem, anch'essa dichiarata Patrimonio Mondiale dall'UNESCO – e la regione di Đà Nẵng, con i suoi templi Cham.

L'importanza della posizione sociale nella grammatica vietnamita

E' fondamentale imparare come posizionarsi a livello sociale in relazione al proprio interlocutore, per potersi esprimere correttamente in vietnamita. A seconda del genere, dell'età, del tipo di relazione, del livello di intimità, del grado di parentela e di altri dettagli, dovrai imparare ad usare differenti livelli espressivi. Per farti comprendere appieno è inoltre necessario conoscere alla perfezione le buone maniere, estremamente importanti per i vietnamiti.

In ogni caso, non preoccuparti troppo, perché i vietnamiti danno per scontato che uno straniero potrebbe non essere in grado di comprendere alla perfezione tutte queste sfumature. Pertanto, non sentirti inibito fin da subito nello studio di questa lingua – ma è di certo vero che la tua totale integrazione avrà inizio solo quando sarai in grado di utilizzare correttamente i determinanti. Inoltre, la modernizzazione della società vietnamita ha fatto sì che molte di queste regole si ammorbidissero un po', per quanto fossero molto rigide in passato: non affidarti troppo a libri di testo antichi, né a stranieri che hanno studiato la lingua parecchio tempo fa senza aggiornarsi periodicamente, e provano a convincerti di conoscerla invece appieno. Per di più, una volta che avrai superato questa barriera linguistica, scoprirai che la grammatica vietnamita è in realtà molto semplice – specialmente perché tutte le parole sono invariabili (non esistono parole maschili o femminili, ad esempio).

Le formulazioni che troverai in questa pagina sono estratte dai casi più frequenti. La maggior parte delle espressioni utilizza i determinanti “Anh” ed “Em”. Se la persona con cui stai parlando è diversa, semplicemente rimpiazza il determinante da noi proposto in quests guida alla conversazione con uno appropriato alla situazione, facendo riferimento alla tabella sottostante. La riga più in basso ti aiuterà a determinare il genere del parlante e dell'interlocutore: grigio per il femminile, bianco per il maschile. Infine, è interessante sapere che questi determinanti sono tutti derivati dal vocabolario familiare (fratellone, sorellina, nonna, eccetera), il che dimostra quanto la società vietnamita sia costruita attorno al concetto di gruppo.

Situazione P I Genere del parlante Genere dell' interlocutore
1. Parlando con una persona più anziana F M Em Anh
F F Em Chị
M M Em Anh
M F Em Chị
2. Parlando con una persona più giovane F M Chị Em

F F Chị Em
M M Anh Em
M F Anh Em
3. Parlando con una persona anziana (uomo o donna) F M Cháu (Nord) - Con (Sud) Ông
F F Cháu (Nord) - Con (Sud)
M M Cháu (Nord) - Con (Sud) Ông
M F Cháu (Nord) - Con (Sud)
4. Parlando con una persona della tua stessa età F M Tôi Bạn

F F Tôi Bạn

M M Tôi Bạn

M F Tôi Bạn

Rendi un successo la tua visita in Vietnam

Che tu voglia passare qualche giorno con gli amici per un viaggio di piacere o che tu stia partendo per un viaggio di lavoro, niente ti sarà più utile della conoscenza di alcune parole chiave nella lingua dei tuoi interlocutori, che apprezzeranno i tuoi sforzi e saranno perciò più disponibili nei tuoi confronti.

Come riuscire ad ottenere una buona pronuncia in una settimana o un mese?

L'alfabeto vietnamita

L'alfabeto contemporaneo si basa sulla trascrizione del linguaggio in caratteri latini ad opera di missionari portoghesi nel Sedicesimo secolo. È stato preservato dopo la decolonizzazione ed è diventata la lingua scritta amministrativa nel 1954: ciò può sembrare bizzarro in relazione a un popolo che ha sempre mostrato un forte desiderio di indipendenza nel corso degli anni, ma rivela più di ogni altra cosa un autentico pragmatismo ed una grande apertura di spirito, perché questo alfabeto ha facilitato in maniera importante l'unificazione di differenti gruppi etnici.

L'alfabeto è arricchito da numerosi segni diacritici utilizzati per specificare il valore fonetico di certe lettere, così come il loro tono.

E' importante ricordare che la pronuncia cambia sostanzialmente dal nord al sud del paese, e svariate lettere potrebbero avere pronunce differenti.

Il vietnamita è una lingua tonica, il che vuol dire che il significato di una parola può variare a seconda di come vengono pronunciate le sillabe. È pertanto impossibile parlare questa lingua senza un supporto sonoro. Vengono utilizzati sei differenti toni: tono neutro, tono ascendente, tono lentamente discendente, tono decisamente discendente, un tono che discende e poi ascende ed un tono che ascende in due tempi. È difficile approfondire l'argomento qui, perché sarebbe necessario imparare il tono con cui pronunciare una parola unitamente alla parola stessa. La buona notizia è che si tratta di una lingua monosillabila (ogni parola è composta da un'unica sillaba), e che ogni parola corrisponde solo ad un tono (pensa all'inglese, dove ad esempio l'accento può trovarsi all'inizio, a metà o alla fine di una parola!).

Alfabeto vietnamita con audio

Ti invitiamo ad ascoltare le corrette pronunce delle lettere cliccando i seguenti link: Alfabeto vietnamita con audio.
9.7/10 (7 voti)

I tuoi commenti sono molto graditi

Mostra i commenti