Traduzione / Espressioni essenziali


Corso hindi - Espressioni essenziali
Corso hindi - Espressioni essenziali
www.loecsen.com

Italiano Hindi
Buongiorno नमस्ते - Namastē
Buonasera नमस्ते - Namastē
Arriverderci फिर मिलेंगे - Phir milēṅgē
A dopo फिर मिलेंगे - Phir milēṅgē
हाँ - Hām̐
No नहीं - Nahīṁ
Per favore! सुनिए - Suni'ē
Per favore माफ़ कीजिए - Māfa kīji'ē
Grazie शुक्रिया - Śhukriyā
Grazie mille शुक्रिया - Śhukriyā
Grazie per il suo aiuto मदद के लिए शुक्रिया - Madad kē li'ē śhukriyā
Prego कृपया - Krḁpayā
Va bene ठीक है - Ṭhīk hai
Quanto costa, per favore? इसकी कीमत क्या है? - Iskī kīmat kyā hai?
Mi scusi ! माफ़ कीजिए - Māf kīji'ē
Non ho capito मेरी समझ में नहीं आ रहा है - Mērī samajh mēṁ nahīṁ ā rahā hai
Ho capito मैं समझ गयी - Maiṁ samajh gayī
Non so मुझे नहीं पता - Mujhē nahīṁ patā
Vietato मना है - Manā hai
Dov'è il bagno per favore ? शौचालय कहाँ है - Śaucālay kahām̐ hai
Buon anno! नए वर्ष की शुभकामनाएँ - Na'ē varṣ kī śubhkāmnā'ēm̐
Buon compleanno! सालगिरह मुबारक - Sālgirah mubārak
Congratulazioni! मुबारक हो - Mubārak hō




Come fare a imparare l'hindi da solo? Muovi i primi passi con un semplice corso online gratuito!

Abbiamo adottato un approccio oggettivo ed efficiente per imparare a parlare un linguaggio in maniera semplice e veloce: ti suggeriamo di iniziare memorizzando parole, frasi ed espressioni di uso comune che potrai usare nella vita di tutti i giorni e che ti saranno utili in viaggio.
Abituarsi a pronunciare le parole ad alta voce, i numeri, ad esempio, è un esercizio semplice che puoi mettere in pratica spesso e in ogni momento della giornata. E ti aiuterà ad abituarti alle sonorità della lingua che hai scelto, rendendola a te più familiare.
E una volta che le tue vacanze avranno avuto inizio, e ti troverai a Nuova Delhi o in qualche altra città in India, sarai sorpreso da quanto ti sembrerà familiare e semplice da comprendere.
In più, utilizzare un dizionario tascabile è sempre utile, specialmente in viaggio. Ti consente di trovare la traduzione di nuove parole ed arricchire il tuo vocabolario.

Perché parlare hindi in viaggio?

Una potenza economica e culturale

L'hindi, parlato perlopiù in India settentrionale, ma anche in Pakistan e Nepal, è il linguaggio ufficiale dell'India, e conta fino a 450 milioni di persone, per 230 milioni dei quali è inoltre la lingua madre.
L'India è la seconda nazione più popolosa al mondo, e la settima più estesa, nonché una delle dieci maggiori potenze mondiali in termini di PIL, e sottoscrittore di diversi accordi internazionali, incluso il BRICS.
Sebbene l'inglese sia la lingua ufficiale del paese, parlare hindi ti aiuterà ampiamente se deciderai di intrattenere rapporti commerciali con l'India, o se vorrai visitarla per apprezzare le meraviglie architettoniche del Tempio di Brihadeeswarar e del Taj Mahal, o se vorrai esplorare i parchi nazionali per entrare a contatto con le specie animali locali, o bagnarti nelle acque del Goa. I centri turistici sono incalcolabili, ma non si sostituiscono alla cultura popolare della regione, rappresentata da autori come Rabindranath Tagore, vincitore del Premio Nobel per la Letteratura nel 1913, o dall'industria cinematografica di Bollywood, una delle più prolifiche al mondo.
Un altro punto di interesse è il turismo religioso, dal momento che l'India vanta una storia antica ricchissima, ed ha dato i natali a numerose religioni seguite in tutto il mondo ai giorni nostri, come l'induismo, il giainismo, il buddismo e il sikhismo.

Rendi un successo la tua visita in India

Che tu voglia passare qualche giorno con gli amici per un viaggio di piacere o che tu stia partendo per un viaggio di lavoro, niente ti sarà più utile della conoscenza di alcune parole chiave nella lingua dei tuoi interlocutori, che apprezzeranno i tuoi sforzi e saranno perciò più disponibili nei tuoi confronti.

Come riuscire ad ottenere una buona pronuncia in una settimana o un mese?

L'hindi è una lingua indo-europea, e pertanto utilizza un alfabeto sillabario, il Devanāgarī, che comprende sillabe le cui vocali possono essere modificate o soppresse da segni subordinati, e caratteri sanscriti che si scrivono e si leggono da sinistra verso destra.
Il sistema Devanāgarī consiste nell'opposizione fonologica di vocali brevi e lunghe, consonanti aspirate e no aspirate e consonanti dentali e retroflesse. I segni diacritici addizionali ti saranno di grande aiuto per ottenere una pronuncia perfetta. Ecco alcuni esempi:
Candrabindu (◌ँ ~): posto sulla vocale, la rende nasale.
Visarga (:): posto alla fine della parola, indica un sospiro.
9.3/10 (9 voti)

I tuoi commenti sono molto graditi

Mostra i commenti